Ci sono 2 modi per giocare: il modo corretto e il modo sbagliato. Conoscere le regole è l’unica cosa che conta per vincere


Giochi100.it ti insegna le regole del gioco

David Oancea: Lo scommettitore infallibile, bannato da tutti i casinò di Las Vegas

Davvero incredibile la storia che arriva da Las Vegas e che ha come protagonista David Oancea, meglio noto come ” “Vegas Dave”. Solo negli ultimi tre mesi ha sbancato i bookmakers per oltre 6 milioni di dollari con le scommesse e in carriera ha vinto una montagna di soldi, tanto da obbligare i casinò di Sin City a bannarlo. Un pericolo pubblico per le loro casse

Il cecchino degli antepost

Dave è ormai un guru delle scommesse antepost, ovvero le scommesse singole che vengono fatte prima dell’inizio della stagione di qualsiasi sport. In pratica scommette su cui vincerà il campionato in quel determinato sport. Basti pensare che ha vinto la scommessa più grande di sempre, grazie alla vittoria dei Royals nelle World Series di baseball, che da 30 anni non vincevano il titolo. Giocata in antepost ha prodotto un incasso di 2 milioni e mezzo di dollari. Come se non bastasse da tre anni consecutivi scommette e centra la vittoria finale dei campionati NLF e MLB.

Una fama temuta dai casinò 

Come racconta lo stesso “Vegas Dave” in un’intervista a Blacksportsonline.com, è ormai escluso da quasi tutti i casinò di Las Vegas, tranne uno. “Ma non credo che rimarrò ancora a lungo libero di poter entrare anche in questo casinò” afferma il 40enne americano. Il suo colpire a cifre altissime è diventato una sorta di problema per gli stessi casinò, che cercano di fare a meno di lui. Il motivo del ban va ricercato in queste vincite alte in eventi singoli, che fanno saltare il banco come non mai. “Produco dolore ai casinò” afferma ancora Dave.

Vegas Dave

Cosa farà quando anche l’ultimo casinò lo bannerà?

Credeva di essere preso ancor prima a calci da vari casinò. A suo modo di vedere il ban è arrivato molto dopo è questo gli ha permesso di vincere ancora un sacco di soldi. Ma prima o poi anche l’ultimo casinò si deciderà a bannarlo e per “Vegas Dave” saranno tempi duri. Ma il piano B sembra già pronto. “Potrei passare dall’altra parte della barricata. Da nemico a consulente dei bookmakers. In questi anni credo di aver dato prova di un’ottima conoscenza delle quote e degli eventi. Potrei essere un buon alleato per loro”. 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *