Ci sono 2 modi per giocare: il modo corretto e il modo sbagliato. Conoscere le regole è l’unica cosa che conta per vincere


Giochi100.it ti insegna le regole del gioco

A Madrid il progetto di Eurovegas, riprende vigore. Sarà la volta buona?

In Spagna si torna a parlare di Eurovegas dopo la inaspettata retromarcia di Sheldon Adelson che pensava di imporre le sue condizioni al Governo iberico. Dopo l’ennesimo bluff del boss del Nevada e la rinuncia definitiva di Las Vegas Sands, il colosso americano Cordish ha annunciato l’intenzione di rilanciare l’ambizioso progetto nella Comunità di Madrid.

L’annuncio

L’annuncio è stato fatto in grande stile, con una conferenza stampa nel quale erano presenti tutti i vertici di Cordish Gaming, proprietaria della catena di casinò Maryland Live.Il progetto è in stato avanzato: è già stato formalizzato l’acquisto di un terreno di 134 ettari, nell’area Torres de la Alameda, presso il Corredor de Henares, a nord di Madrid, vicino all’aeroporto della capitale “Barajas”.

L’area “giochi” si chiamerà “Madrid Live!“. Rispetto ad Adelson che pretendeva anche un utilizzo di fondi pubblici, Cordish invece finanzierà per intero il progetto. Lo ha assicurato il presidente Joseph Weinberg che ha chiesto sostegno dalle autorità locali per i permessi.

Come sarà Eurovegas

Il presidente Weinberg si sbilancia: “la capitale spagnola è il posto ideale per le sue infrastrutture e per la sua reputazione mondiale come meta turistica”.Se vi sarà la luce verde per i permessi, la prima fase del progetto sarà ultimata in massimo 24 mesi. Madrid Live! prevede la costruzione di un hotel da 4.000 camere, mentre il casinò occuperà il 10% della superficie dell’area complessiva.

madrid-1

Previsti diversi ristoranti, negozi e centro congressi. Previsto l’assunzione di 57.000 persone ed è previsto un impatto economico per la capitale spagnola tra i 4 e i 6 miliardi di euro. Cordish confida di attirare milioni di visitatori l’anno a Madrid.

In Italia lo Stato incassa 10 miliardi di euro (+22%) nel 2016, ma va di moda alimentare una vera e propria campagna elettorale d’odio contro il gioco legale (schierati in prima fila Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia), in Spagna pensano bene di favorire il turismo, creare ricchezza ed occupazione (e non generare nuovi disoccupati come nel nostro paese). Tutto, forse troppo logico.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *