Ci sono 2 modi per giocare: il modo corretto e il modo sbagliato. Conoscere le regole è l’unica cosa che conta per vincere


Giochi100.it ti insegna le regole del gioco

In Francia è quasi fatta per il .eu e dopo il Portogallo, manca solo l’italia. Winamax ci crede

La Francia è ormai ad un passo dalla condivisione della liquidità internazionale. Il senato transalpino infatti ha aperto approvato l’emendamento che regolamenterebbe il gioco online non solo nei confini nazionali, ma anche verso quei paesi che hanno adottato allora volta la liquidità internazionale. Insomma manca solo l’assenso del parlamento di Parigi, ma il sogno sta per diventare realtà.

Un grande passo verso il futuro

Il progetto francese di aprirsi al .eu è ormai in ballo da diversi mesi. Il lavoro a stretto contatto con l’Arjel, i monopoli di stato francesi, ha prodotto un nuovo emendamento che ha già trovato l’approvazione del senato. E’ dunque un passo importante verso il futuro del gioco online, che non sarebbe più stretto fra la morsa dei confini, ma si aprirebbe appunto ad altre nazioni.

Il Portogallo battistrada

Lo scorso mese abbiamo accolto la notizia di Lisbona che ha aperto alla condivisione internazionale della liquidità nel gioco online e adesso la Francia sta seguendo le orme del paese lusitano. A questo punto mancano solo Spagna e Italia, per un progetto già in cantiere da mesi e che piano piano stra vedendo la luce.

20tables

Italia e adesso che succede ?

Dai Monopoli di Stato Italiano non c’è stato alcun commento in merito alla notizia che arriva da Parigi. Ma fonti ben informate e vicine ai monopoli stessi, asseriscono che dietro le quinte e nel massimo riserbo si sta lavorando anche in Italia verso questa direzione. Dunque le prossime settimane possono essere quelle giuste per avere delle ufficialità

Winamax interessata a concessione in Italia 

L’ottimismo accresce, se a tutto questo ci aggiungiamo l’interesse della società francese Winamax, disposta ad investire per una licenza in Italia. La room francese è la numero 1 nel mercato d’oltralpe e se dunque si sta muovendo verso questa direzione non è certo un caso. Anzi aumentano l’indizi, di quello che vi abbiamo anticipato. Sarebbe un ritorno di fiamma per Winamax che fino allo scorso anno accettava in Francia, i giocatori azzurri con residenza nel bel paese. Poi un accordo con lo stato italiano, ha bloccato questo flusso.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *